Intervista la mia famiglia numerosa: Veronica Alberti di Veramenteveronica.

Veronica Alberti Veramenteveronica

Prende ufficialmente il via oggi una nuova rubrica: intervista la mia famiglia numerosa! Ad aprire le danze è Veronica Alberti: toscana, mamma di 6 figli e autrice del blog Veramenteveronica.

Ho conosciuto solo virtualmente Veronica, ma di lei mi ha sempre colpito il suo prendere la vita con entusiasmo. Riesce persino a far sembrare facile la gestione della sua numerosa famiglia!

Ciao Veronica, ci presenti la tua famiglia?

Io sono Veronica, moglie di Lorenzo e mamma di 6 figli: Emmanuele, Sara, Virginia, Ester, Maria e Anna.

Secondo te, avere una famiglia numerosa oggi è una scelta coraggiosa?

Per me oggi avere una famiglia numerosa è una scelta bellissima, la migliore che potessi fare e che potessi desiderare.

Qual è il vostro stile di vita? Come trascorrete le giornate?

Noi siamo una famiglia molto easy! Durante l’inverno c’è la scuola e i grandi si alzano molto presso, quindi per me la sveglia è alle 5:30. Partono i due grandi che vanno alle scuole superiori, alle 7:30 partono le ragazze che vanno alla scuola media e poi parte Maria che va all’asilo. Anna rimane ancora con me. Si pranza purtroppo un po’ scaglionati perché gli orari di ritorno a casa sono diversi. Il pomeriggio ci sono le attività sportive e musica per le due figlie che la fanno. Il momento più familiare della giornata è la sera d’inverno davanti al camino o l’estate fuori in giardino. Adoriamo andare in montagna a fare delle camminate, ci piace andare a vedere delle mostre e più di tutto adoriamo fare picnic e trascorrere le serate in giardino con gli amici.

In cosa siete riusciti ad organizzarvi molto bene? Cosa, invece, vorreste migliorare?

Ci siamo organizzati molto bene riguardo ai lavori domestici, infatti abbiamo un piano di pulizia della casa settimanale che comprende anche la pulizia del giardino. D’estate i ragazzi aiutano nei lavori di casa mentre durante l’inverno aiutano un po’ meno perché gli impegni scolastici ed extra scolastici li occupano per la maggior parte del tempo. La cosa che vorrei riuscire ad organizzare in maniera più efficace è il menù settimanale. Io stilo un menu per la settimana che insieme alla lista della spesa mi impongo di seguire, ma poi non riesco, quindi molto facilmente c’è qualcosa nel mio planning settimanale del menu che non va bene.

Quali sono secondo te i pro e i contro di una famiglia numerosa?

Vabbè, il pro è che siamo in tanti, si condividono le cose, c’è sempre qualcuno con cui parlare e c’è tanta allegria. Forse l’unico contro che potrei dirti è che l’ordine dura veramente pochissimo!

Qual è l’insegnamento più grande che hai imparato dai tuoi figli?

Che la diversità è un dono! Sono 6 ragazzi tutti e 6 diversi, con la loro personalità, il loro carattere e le loro esigenze. Mi hanno insegnato che per ogni figlio ci vuole una madre diversa, il che non vuol dire una madre migliore o peggiore, ma una madre che ama in maniera speciale ed unica ogni figlio. Inoltre, mi hanno insegnato che il tempo è prezioso e quello che è stato è stato. Cerchiamo di vivere il presente nella maniera più bella, più serena e più felice possibile.

Quali sono le buone azioni che fate per essere più green e ridurre gli sprechi e i consumi?

Noi siamo sempre stati attenti all’ambiente e, per esempio, la cosa che facciamo da sempre è andare a prendere l’acqua nei bottiglioni di vetro a una fonte vicino casa, quindi non usiamo bottiglie di plastica. Facciamo la raccolta differenziata che c’è nel nostro comune, metteremo il compost per l’organico a breve e siamo soliti mangiare a lume di candela fuori e spesso succede anche d’inverno.

Se anche tu vuoi partecipare alla rubrica “intervista la mia famiglia numerosa”, leggi come candidarti nel mio post dove ti ho parlato della mia vita con quattro figli!

2 risposte a “Intervista la mia famiglia numerosa: Veronica Alberti di Veramenteveronica.”

  1. Silvietta Fanio dice: Rispondi

    Che bello il tuo pensiero: una mamma per ogni figlio. Verissimo!

Scrivi qui cosa ne pensi!