Altipiano del Renon: un weekend con i bambini

Altopiano Renon

Un paio di settimane fa, abbiamo trascorso un  week-end sull’Altipiano del Renon, che si trova pochi chilometri sopra a Bolzano, nel Südtirol (Alto Adige) a circa 1.000 metri sul livello del mare. Chi mi segue sui social, avrà sicuramente visto le fotografie dei meravigliosi paesaggi che ho postato! Oggi vi racconto in dettaglio come ci siamo organizzati e cosa abbiamo visto.

altopiano Renon

Siamo partiti il venerdì mattina e in automobile abbiamo raggiunto il nostro alloggio: un piccolo appartamento a Soprabolzano, vicino alla ferrovia del trenino del Renon e alla moderna funivia del Renon. Purtroppo il tempo non era dei migliori, c’era molta nebbia e sembrava di essere ancora nella Pianura Padana! Nonostante tutto, devo però ammettere che la nebbia aveva comunque tutto un altro fascino e ci ha regalato paesaggi davvero suggestivi e fantastici.

Altopiano Renon

 

Altopiano Renon funivia

I vantaggi della RittenCard

funivia Altopiano Renon

Nel pomeriggio abbiamo fatto una passeggiata fino a Collalbo. Siamo passati dagli uffici dell’Associazione Turistica Renon dove ho reperito informazioni importanti sui luoghi di interesse del territorio e abbiamo ritirato la nostra RittenCard, che permette di avere numerosi vantaggi:

  • l’utilizzo gratuito dei mezzi di trasporto pubblici in Alto Adige;
  • ingresso gratuito a circa 90 musei, castelli ed esposizioni;
  • una corsa giornaliera con la cabinovia del Corno del Renon;
  • molti altri sconti e vantaggi.

Alcuni hotel e appartamenti sono associati con l’Associazione Turistica del Renon e offrono la tessera gratuitamente. Vi consiglio quindi di cercare un alloggio che vi dia anche questo servizio! La RittenCard ha una durata di 7 giorni e non è necessaria per i bambini di età inferiore ai 6 anni, che viaggiano e hanno accesso ai musei gratuitamente.

La funivia del Renon

Funivia Renon Altopiano

Il sabato mattina abbiamo deciso di salire sulla funivia del Renon che porta a Bolzano. In soli 12 minuti si scende a valle, nella splendida città di Bolzano. Durante il breve viaggio, si possono ammirare dei bellissimi paesaggi. Non importa che ci sia il sole o le nubi, tutto è davvero molto affascinante.

Altopiano Renon Funivia

 

Altopiano Renon Funivia

Abbiamo dovuto convincere Mr. Esse, che era un po’ pauroso, ma poi, superata la paura, è rimasto molto affascinato! A dire il vero siamo stati tutti molto colpiti dalla bellezza di questo mezzo di trasporto (noi non siamo abituati a prendere le funivie) e dal paesaggio!

Altopiano Renon funivia

Breve visita a Bolzano

Bolzano Funivia Renon

 

Dalla stazione della funivia, abbiamo fatto una passeggiata a piedi e abbiamo raggiunto il centro di Bolzano. Per strada si vedono spesso edifici molto caratteristici e particolari. Siamo passati dalla via dei portici, ideale per chi ama fare shopping!

Bolzano Renon

 

Sempre a piedi, abbiamo raggiunto il Duomo di Bolzano, una bellissima chiesa di arte romana e gotica che risale all’XI secolo. Non è di dimensioni grandissime, ma ha un fascino tutto suo. La cosa che più ha colpito i miei bambini è stato il tetto verde-oro, non ne avevano mai visto uno così colorato prima!

Duomo di Bolzano Renon

Con la funivia siamo poi rientrati in appartamento per mangiare e riposarci.

Il trenino del Renon

trano Altopiano Renon
credits: ritten.com

Dal sonnellino ci siamo risvegliati con una dolce sorpresa: stava nevicando! Ci siamo vestiti velocemente e siamo usciti a giocare con la neve!

Altopiano Renon Soprabolzano

Abbiamo anche deciso di prendere il trenino del Renon, un treno che ha più di 100 anni! Percorre un breve tragitto che collega Soprabolzano a Collalbo. Purtroppo, a causa del tempo e dell’orario (stava ormai già diventando buio) non abbiamo goduto del panorama come avremmo voluto. Ma è stata comunque una bellissima esperienza!

Sulle piste da sci del Corno del Renon

Altopiano Corno Renon

Domenica mattina abbiamo deciso di andare sulle piste da sci! I miei bambini non c’erano mai stati e pure io, a dire il vero, pochissime volte molti anni fa. Noi siamo andati in automobile (perché avevamo già caricato i bagagli per il ritorno), ma si possono raggiungere anche con il pullman.

Abbiamo noleggiato un paio di slittini e abbiamo raggiunto la pista con la cabinovia. Ci siamo divertiti tantissimo a scendere sulla pista dedicata agli slittini lunga 2,5 km! L’ideale per i bambini perché non bisogna stare attenti agli sciatori. Inoltre, tratti più in pendenza ed altri meno ripidi, curve e tornanti, rendono questa pista davvero divertente e unica!

La cabinovia del Corno del Renon fa una fermata intermedia, dove siamo scesi noi. Si può anche proseguire fino alla cima del Corno del Renon dove si può godere di un bellissimo panorama e fare escursioni e passeggiate.

Se decidete di fare una settimana bianca, c’è anche la scuola di sci per grandi e piccini.

Altopiano Renon

 

 

Altopiano Renon Soprabolzano

Dove assaggiare piatti tipici

Per completare il nostro viaggio, non potevamo non assaggiare dei piatti tipici del territorio! Noi abbiamo pranzato al Berghotel Zum Zirm che si trova proprio ai piedi della cabinovia. Offrono anche delle camere e dei pacchetti famiglia, l’ideale per godere appieno della vacanza. La posizione è strategica sia per il periodo invernale che estivo. Dall’hotel, infatti, si può facilmente raggiungere il Corno del Renon per effettuare sorprendenti escursioni d’estate o godere delle piste da sci in inverno. Oppure scendere a Collalbo per prendere il trenino o la funivia del Renon.

Altopiano Renon Zum Zirm

 

La Signora Erika e il suo staff ci hanno accolti con il sorriso e ci siamo subito sentiti a nostro agio!

Mr. Daddy ha scelto una calda zuppa con brodo di manzo e frittatina che si scioglieva in bocca. Io, invece, ho preso i canederli, un tipico piatto del territorio, preparati in tre varianti: alle patate, agli spinaci e alla barbabietola. Erano davvero molto morbidi e gustosi. I bambini sono andati sulla classica cotoletta con patatine, ma anche questa è stata preparata con cura ed era ottima!

Come dolce non potevamo che scegliere lo strudel! Una fetta davvero enorme ma buonissima!

Altopiano Renon pranzo

 

Il servizio è stato davvero molto curato, il posto caratteristico e accogliente. Sicuramente un’esperienza da ripetere!

Cosa non abbiamo visto

Causa il breve soggiorno e la stagione invernale, non siamo riusciti a vedere tutto quello che ci sarebbe piaciuto. Noi ci siamo fatti una piccola lista e ci siamo riproposti di ritornare sull’Altipiano del Renon con la bella stagione. La nostra lista è questa:

  • Escursioni formato famiglia. Sono davvero molte le passeggiate che si possono fare con tutta la famiglia, sia sul Corno del Renon che nei sentieri che collegano Soprabolzano e Collalbo.
  • Le piramidi di terra. Sono dei fenomeni naturali che risalgono a 25.000 anni fa! Sono le piramidi più alte e dalle forme più belle dell’Europa!
  • Il Museo dell’apicoltura maso Plattner. Il maso è uno dei più antichi del Renon e ospita un museo sulla vita contadina e sulle api e la tecnica di smielatura.

 

Non so a voi, ma a me è già venuta voglia di ritornarci!

Avete mai visto le meraviglie del Renon? Cosa vi è piaciuto di più? Cosa consigliate di visitare?

 

 

Aggiungiti ai miei canali social per rimanere aggiornato e non perdere i contenuti extra!

 Facebook – Instagram – Pinterest – Google plus – Twitter

2 Risposte a “Altipiano del Renon: un weekend con i bambini”

  1. Che bellissimi panorami 🙂 Purtroppo non sono mai stata in quelle zone!

    1. Bellissimi, davvero! Ci dovresti andare, sono dei posti meravigliosi!

Scrivi qui cosa ne pensi!