Yoga Pre Natale – lezione 5.

Oggi sono un po’ triste: è l’ultima lezione di questo mini corso di Yoga Pre Natale… Mi sono già prenotata per proseguire con le lezioni!

Volevo lasciare i ringraziamenti alla fine, come si fa di solito, ma ho deciso di stravolgere le consuetudini e fare tutto a modo mio. Perciò inizio col ringraziare:
Erika, la mia ostetrica, che mi è stata sempre vicina in questi anni e che è stato grazie a lei che ho saputo di questo corso! Grazie mille!
Antonella, la mia insegnante di Yoga Pre Natale, perchè è riuscita a farmi vivere delle emozioni davvero profonde!
E un grazie alle mie compagne di corso: Giulia, Marzia e Francesca. Grazie per aver condiviso le vostre esperienze e sensazioni. Vi auguro davvero che le vostre bimbe e il vostro bambino che portate dentro vi regalino tanta gioia!
Ecco, dopo questo momento di commozione mi ricompongo e inizio a spiegarvi cosa abbiamo fatto durante l’ultima lezione!

 

Per prima cosa il saluto al sole, come sempre semplificato per chi ha il pancione! Mi è bastato farlo due volte per sentire la fatica. Mi sa che è un segno del fatto che sia ancora un po’ fuori forma! Provvederò a farne altri! Con questo esercizio ci si prepara davvero ad affrontare la giornata perchè tutti i muscoli vengono “risvegliati”, si allungano, si aprono al mondo.

 

Il saluto al sole – immagine da ecplanet
Anche stavolta abbiamo fatto degli esercizi in coppia, tra cui la posizione del guerriero. Gli esercizi in coppia, non so se ve l’avevo già detto, aggiungono ai benefici dello Yoga, la fiducia nell’altro. Deve bastare uno sguardo per capirsi e seguire la forza o sostenere la debolezza del compagno/a.
La posizione del guerriero in coppia
La respirazione dell’oceano è un’altra delle respirazioni che abbiamo imparato e che potrà servire durante il travaglio e il parto. Ci siamo messe nella posizione della montagna: in piedi e con le gambe leggermente divaricate, le mani giunte e gli occhi chiusi. Si inspira normalmente e si espira “di gola” cioè si deve sentire proprio l’aria nella gola che esce e così facendo si emette un suono. L’espiro deve essere più lungo della fase inspiratoria. Tenendo gli occhi chiusi senza essere disturbati da rumori esterni e ascoltando il suono che emettiamo con la gola, sembra proprio di essere al mare e ascoltare le onde che scivolano sulla spiaggia. E’ davvero rilassante!
La respirazione dell’oceano – immagine cdn-2.esseresani.it
Un altro esercizio che abbiamo fatto è la meditazione-rilassamento guidato. Ci siamo sedute comode e abbiamo immaginato un filo dorato che usciva dalla nostra bocca e saliva verso l’alto. Questo fino è diventato poi una corda alla quale aggrapparsi per alleggerire la fatica del travaglio e del parto. La stessa luce dorata avvolgeva il bambino/a che portiamo in grembo.
Io adoro questi momenti di rilassamento perchè davvero mi aiutano a fare spazio nella mente, a liberarla da tutti i pensieri e a concentrarmi solo sulle mie sensazioni e sul bimbo/a che sta crescendo dentro di me!
Come vi avevo detto, questa era l’ultima lezione di questo mini corso, ma sicuramente continuerò con le lezioni, quindi rimanete in ascolto per non perdere il resoconto delle altre lezioni!
Per chiunque fosse interessata a iscriversi ad un corso di Yoga Pre Natale (zona Brescia e provincia), potete contattare Antonella Torti attraverso il suo sito o la sua pagina Facebook.
Per voi che siete di Bolzano e provincia, l’insegnate Sabine Stefani vi aspetta per corsi di Yoga Pre Natale, Yoga per tutti, Babyyoga e molti altri corsi! Date un’occhiata al suo sito bozenyogabolzano!
Se volete contattare l’ostetrica Erika trovate tutte le info in questo mio post.

A presto!

Iscriviti alla newsletter per rimanere aggiornato su tutte le novità del blog (e non solo!)

Post correlati:

Scrivi qui cosa ne pensi!